Plätzchen – Biscottini Natalizi

Plätzchen – Biscottini Natalizi

Il termine tedesco Plätzchen indica generalmente i biscotti che in Germania ogni buona cuoca amorevolmente prepara durante le settimane di dicembre che precedono il Natale. Sono tipici dolcetti natalizi cotti in forno, detti Weihnachtsgebäck, “dolci natalizi dalla forma bassa”, che verranno consumati con il Tè nei  freddi pomeriggi di dicembre nell’attesa del Natale.

In ogni negozio di prodotti alimentari si possono trovare mix di spezie da utilizzare per i biscotti e le torte natalizie e, addirittura i supermercati più centrali, allestiscono, nel proprio settore riservato agli articoli natalizi per la cucina, veri e propri forni funzionanti dove brave cuoche presentano ogni anno nuovo mix di spezie da utilizzare per vecchie e nuove ricette, oltre a proporre corsi di cucina.

E’ uno spettacolo indimenticabile. Ancora dopo anni, ricordo il profumo che invadeva ogni piano di quel centro commerciale sulla Marienplatz di Monaco di Baviera.

Durante il periodo che ho passato a Monaco di Baviera, anni e anni fa ormai, sin dai primi giorni di Dicembre, ogni giorno, anche Cornelia, la signora di casa che mi ospitava come Ragazza Alla Pari, preparava grandissime quantità  di biscotti di ogni sorta e colore. Ovviamente copiai dal suo ricettario una miriade di ricette.

Sfogliando quelle ricette che ancora conservo, questa che via presento e quella che più mi ricorda quel periodo di Natale. Provatela, se vi va.

Ingredienti:

  • farina gr 0,500
  • zucchero gr 0,125
  • miele gr 0,250
  • burro gr 0,75
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito in polvere per dolci
  • 1/2 cucchiaino da Tè di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino da Tè di chiodi di garofano in polvere

In un contenitore lavorare il burro, ammorbidito a temperatura ambiente, con lo zucchero ed il miele, aiutandovi con una spatola in silicone.Montare separatamente il chiaro ed il tuorlo dell’uovo prima di inserirlo nel composto.

Mescolare insieme in una ciotola il lievito, la farina, la cannella ed i chiodi di garofano in polvere con un pizzico di sale e, una volta ben mischiati, aggiungerli gradatamente al composto fatto di miele, zucchero, e uovo.

Quando tutti gli ingredienti sono ben amalgamati potete lavorare l’impasto con le mani, prima di stenderlo e procedere con il mattarello.

Formare un panetto e lasciarlo riposare a temperatura ambiente per 20 minuti circa dopo averlo coperto con un telo o avvolto nella pellicola trasparente, per evitare che la pasta secchi.

Preparate due teglie per la cottura, preferibilmente basse, coprendone il fondo con la carta da forno. Se non avete due teglie basse, rettangolari, tipo quelle da pizza, potete usarne altre, ovviamente. La leccarda, ovvero il vassoio del forno, andrà più che bene.

Stendere la pasta con il mattarello su un piano di legno formando una sfoglia alta non più di 1/2 centimetro e utilizzare una o più formine per biscotti per tagliare la pasta.

Se non avete le formine per tagliare la pasta potete usare la rotella tagliapasta o un bicchiere capovolto, i risultato che otterete sarà  lo stesso, ovvero ottimi biscotti profumatissimi.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 10 minuti.

Una volta raffreddati potrete conservarli in un barattolo di latta e servirli con una fumante tazza di Tè nelle fredde giornate invernali.

Se preferite potete conservarli in piccole buste in cellophane per alimenti oppure, visto che si avvicina il Natale, potreste regalarli aggiungendo la ricetta alla confezione che addobberete a vostro piacimento.

Con questa ricetta partecipo al contest Con questa ricetta partecipo al contest Biscotti di Natale La raccolta di Formine e Mattarello&  Dolce Forno in scadenza il 15.01.2013.

Con questa ricetta partecipo anche al contest BLOG ANNIVERSARIO: 11-11-2012 bricolage & ricette compie 1 anno nella sezione ricette in scadenza il 31.12.2012.

Con questa ricetta partecipo al contest “Sapori di Natale dal mondo” preferiti di Trippando e Pranzo di Famiglia nella sezione “una ricetta”in scadenza il 14.12.2012.

Con questa ricetta partecipo al contest“OGNI BISCOTTOHA UN SUO PERCHE’ & UN PERDOVE¦” di Biscottovolantein scadenza  l’08.12.12  il 22.12.12

Con questa ricetta partecipo al contest DOLCI SOTTO IL VISCHIO per la sezione “dolci natalizi del mondo”di Dolciagogo in scadenza il 23.12.2012

Con questa ricetta ho partecipato anche al contest “BOOK & COOK” in scadenza il 18.11.2012.

Rileggendo la pagina 65 di “Afrodita” di Isabel Allende, Ed.Feltrinelli 1998, mi sono ricordata di questa ricetta. Questa la citazione in particolare:

Tastare il cibo collega il tatto al piacere primario di soddisfare l’appetito; mangiare con le mani, un modo di cogliere l’anima del cibo prima di consumarlo.Mi piace fare i biscotti, sentire con le dita la morbidezza della farina, palpare la ruvida consistenza dello zucchero, quella scivolosa del burro e dell’uovo, amalgamare la pasta, tirarla, tagliarla; godo quando mi accingo alla paziente incombenza di lavare le fragole o champignon, spremere il limone o affondare il coltello nella ferma consistenza di una mela…” 

il mio 1° contest

Giuseppina Buti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *