Riso Thai profumato agli spinacini freschi, ovvero il pranzo in ufficio

Riso Thai profumato agli spinacini freschi, ovvero il pranzo in ufficio

Ebbene si anch’io porto il pranzo in ufficio!

Negli ultimi anni ho lavorato molto spesso in uffici lontani da casa. Il posto di lavoro lo raggiungevo dopo spostamenti vari e lunghi: auto + treno + autobus all’andata e autobus+treno+auto al ritorno.

L’unica soluzione “salutare” era portarsi il pranzo da casa  utilizzando il Lunch Box, ovvero la mia borsina per il pranzo.

Per un lungo periodo potevamo usufruire anche di un frigo capiente e di un microonde. Utilissimi !!!

In un successivo luogo di lavoro, purtroppo, non avevamo né l’uno né l’altro, ahimè.

Ma noi donne non ci disperiamo mai ed io, come altre colleghe, in estate soprattutto, ci arrangiavamo con un “ghiacciolo” per mantenere il cibo fresco durante il trasporto e la mattinata.

Solitamente per il pranzo in ufficio, la sera prima, mentre preparo la cena, cucino un primo accompagnato da un contorno di verdure appena saltate e da un frutto, oltre che da una grande quantità di acqua naturale.

Di solito utilizzo un tipo di riso che io trovo fantastico, il riso Thai profumato.

E’ un riso di origine Thailandese a chicchi lunghi che è naturalmente profumato, non scuoce e cuoce velocemente per cui è ideale per le preparazioni da utilizzare il giorno dopo!

Assolutamente da provare, credetemi.

Ingredienti per 1 persona:

  • 3/4 ciuffetti di spinaci freschi
  • 100 g di riso thai profumato (d’altronde… questo è il nostro pranzo…)
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale
  • 2/3 fette sottili di cipolla bianca
  • peperoncino
  • brodo vegetale (oppure acqua tiepida)

Per la preparazione del brodo, fate clic su brodo vegetale.

♥♥♥♥♥

Questa ricetta è senza glutine. Il riso non contiene glutine, così come gli altri ingredienti utilizzati per questa ricetta.

♥♥♥♥♥

Quando acquistate gli spinaci in foglia freschi, fate attenzione

spinaci (2)

perché sono sempre carichi di sabbia,

di molta sabbia!

Acquistateli solo se, apparentemente, non ne hanno nelle foglie.

Quando laverete le foglie, come per magia, apparirà in quantità copiosa!

Mi permetto di suggerire di scegliere ciuffetti di spinaci piccoli con foglie e costole di grandezza medio-piccola.

Il lavaggio degli spinaci in foglia richiede, pazienza, tempo e molti, molti ricambi di acqua.Quanti? Finché l’acqua di lavaggio delle foglie non conterrà più neppure un granello di sabbia.

Ma a noi, per preparare questo piatto, ne servono solo alcuni ciuffetti e gli spinaci sono pieni di ferro, minerali, vitamine…insomma, ci fanno proprio bene per cui dovremmo mangiarne spesso e di freschi!

Dopo aver lavato accuratamente le foglie di spinaci, tagliare le foglie e le costole spinaci in pezzi piccoli.

Soffriggere in olio extra vergine di oliva 2/3 fette sottilissime di cipolla bianca, tagliata poi a pezzi piccoli. Appena la cipolla è imbiondita, aggiungere il riso Thai profumato e far saltare per pochi minuti a fuoco vivo.

Aggiungere gli spinaci e girare per far incorporare la verdura al composto. Versare un bicchiere di acqua tiepida nella ciotola di cottura o, se ne avete, del brodo vegetale.

Durante la cottura aggiungere al riso e agli spinaci altri bicchieri di acqua solo se necessari e solo dopo che il precedente sarà completamente assorbito.

Aggiungere del peperoncino, se di vostro gradimento.

Dopo circa 15 minuti circa il piatto sarà pronto. Aggiungere un filo di olio extra vergine di oliva a crudo, mettere il riso nel vostro lunch box, lasciate raffreddare e mettete in frigo fino al mattino quando sarà pronto per accompagnarvi al lavoro!

spinaci e riso Thai profumato

Consigli di utilizzo: se avete la fortuna di avere un microonde in ufficio, utilizzatelo! Altrimenti mangiate il riso freddo  ma scoprirete che ogni chicco avrà mantenuto la cottura e tutto il profumo della sera precedente.

Bon appetit!

♥♥♥♥♥

Con questa ricetta partecipo al contest Ricette veloci per il pranzo in ufficio di  Una cucina tutta per sé in scadenza il 31.03.2013

♥♥♥♥♥

Giuseppina Buti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *